La cosmetica blu: ecco i super attivi che provengono dal mare

– Valeria Nidoli

La cosmetica blu: ecco i super attivi che provengono dal mare

La cosmetica blu: ecco i super attivi che provengono dal mare

Associamo il mare ad alcuni dei momenti più speciali dell'anno, in particolare alle vacanze su qualsiasi spiaggia o al ricordo di un tramonto seduti sulla sabbia. Se ti diciamo che c'è un altro motivo per preferirlo alla montagna, è difficile da credere, vero?

Il motivo puoi cercarlo vicino a te, precisamente nella tua trousse. Il mare, o più precisamente gli esseri che lo abitano, come le alghe, sono la nuova fonte di principi attivi per creare alcuni dei cosmetici che sono diventati i migliori alleati della nostra pelle.

I componenti marini non raggiungono direttamente l'epidermide, la loro applicazione in cosmetica è merito della biotecnologia blu.   

La biotecnologia blu consiste nella selezione di organismi viventi (o dei prodotti che essi producono) per trovare nuovi ingredienti che, oltre a essere super efficaci, siano completamente naturali e sostenibili.  


Naturale sì, sostenibile anche.

La tua pelle sarà la prima a notare i risultati di questi principi attivi di origine marina, ma sarai felice di sapere che la produzione è al 100% ecologica, a riprova del fatto che l'industria della bellezza sta diventando sempre più responsabile. Una pelle bella e un pianeta felice! Riesci a pensare a qualcosa di meglio?

Il sistema di produzione ecosostenibile, a differenza di altri, è così efficiente che non necessita di grandi estensioni per coltivare i principi attivi con tutto ciò che ne consegue (enorme consumo di acqua, pesticidi e diserbanti...). Tutti quei fattori che aumentano l'impronta di carbonio).

L'origine delle alghe utilizzate ti trasporterà in diverse parti del mondo senza uscire di casa: da quelle che si trovano nella Polinesia francese a quelle che si trovano nei laghi dei Pirenei. Si tratta di organismi che per sopravvivere si sono adattati ad ambienti così difficili da aver creato principi attivi che li difendono dai fattori esterni (e faranno miracoli sulla tua pelle).

Attivi che sembrano "magici"

Esposti a forti maree, luce solare costante, folate d'aria, attacchi batterici o urti contro le rocce, non hanno avuto altra scelta che produrre principi attivi che li fanno resistere a queste condizioni di vita molto più stressanti delle nostre. Si va dalla produzione di sostanze che impediscono di essere bruciati dalla luce solare, agli antiossidanti o agli immunostimolatori che li fanno resistere a tanti cambiamenti. Le loro cellule si difendono e si ripristinano continuamente, proprio come fanno le nostre grazie ai loro effetti.

E dove possiamo trovarli? In un detergente per il viso, ad esempio, come la schiuma detergente di Segle Clinical. I microrganismi che fanno parte del prodotto producono una serie di zuccheri che riparano la pelle, impedendo all'inquinamento di attaccarsi ad essa e facilitando il distacco delle particelle più sottili - perfetta se vivi in una grande città!


Anche altri composti, come la spirulina, si prendono cura della pelle, in questo caso dall'interno. Protegge le cellule dalle radiazioni della luce blu e ripara il DNA grazie ai suoi enzimi, proprietà che la pelle può ottenere grazie al siero Blue Balance.

Esistono persino applicazioni di natura marina nelle creme solari, come le alghe brune. Non inquinano e creano uno schermo protettivo assorbendo le radiazioni ultraviolette (da qui il nome di filtri solari biologici).

L'ultimo vantaggio che resta da sottolineare è che, trattandosi di principi attivi antiossidanti, i vostri cosmetici "made in the depth of the sea" preverranno la comparsa di rughe o di estrema secchezza. Quindi le alghe non solo rinnovano l'ossigeno attraverso la fotosintesi, servono come cibo per gli animali marini o fungono da habitat per molte specie. Sono anche la chiave per mantenere il viso luminoso.

Contrassegnato : acne, anti-etá, antiaging, Biotecnologia, Biotecnologia blu, blog_filter_Biotecnologia, Cosmetica, luce blu, Skincare, sostenibilitá, spirulina

0 commento

Lascia un commento

Tutti i commenti del blog sono controllati prima di essere pubblicati.